Sistema informativo e progettazione database

Regole di traduzione da progettazione concettuale a logica

La traduzione dalla progettazione concettuale si esegue nel modo seguente:

  1. per ogni entità si crea una tabella con lo stesso nome o con il nome dell’entità al plurale (ad es. l’Entità PERSONA diventa tabella PERSONE)
  2. ogni attributo dell’entità diventa un campo della tabella con lo stesso nome
  3. la chiave primaria dell’entità diventa campo chiave primaria della tabella e per indicarlo si sottolinea il nome del campo
  4. per ogni associazione 1-1 si crea una relazione 1-1 tra le tabelle; inoltre va inserita una chiave esterna in una delle due tabelle ed in particolare in quella in cui il campo punta alla tabella che è una caratteristica dell’entità.
    Esempio: per l’associazione Preside – Istituto vista prima, dopo aver creato le tabelle corrispondenti (Presidi e Istituti), conviene mettere la chiave esterna nella tabella Istituti perché tutti gli Istituti hanno Preside ma, non sempre vale il viceversa (un Preside in pensione non ha nessun Istituto corrispondete); si crea dunque la seguente
    Progettazione logica:
    Tabelle:

    Presidi(idpreside, nome, cognome)
    Istituti(idistituto, denominazione, indirizzo, idpreside)

    Relazioni:
    Tabella 1

    Tabella 2

    Relazione

    Tramite
    Presidi Istituti 1-1 idpreside

  5. per ogni associazione 1-M si crea una relazione 1-M tra le tabelle; va inserita inoltre una chiave esterna nella tabella corrispondente all’entità con M e cioè nella tabella in cui la chiave esterna è una caratteristica della tabella.
    Ad esempio: nell’associazione Libro-Scrittore vista prima, dopo aver creato le tabelle corrispondenti (Libri e Scrittori), la chiave esterna idscrittore va nella tabella Scrittori perché il libro ha come caratteristica il suo scrittore mentre non vale il contrario (uno scrittore non ha come caratteristica il libro nel senso che non ha scritto solo un libro o, se vogliamo, nel senso che uno scrittore essendo una persona non ha come caratteristica intrinseca un libro).
    Si crea dunque la seguente

    Progettazione logica:
    Tabelle:

    Libri(idlibro, titolo, prezzo, idscrittore)
    Scrittori(idscrittore, nome, cognome)

    Relazioni:
    Tabella 1

    Tabella 2

    Relazione

    Tramite
    Scrittori Libri 1-M idscrittore

  6. per ogni associazione M-N si crea una relazione M-N tra le tabelle; va creata inoltre una nuova tabella che deve avere almeno due campi; ogni campo è chiave esterna e i suoi valori identificheranno righe della tabella corrispondente; la chiave primaria (che ricordiamo è obbligatorio trovare) in questo caso è composta da entrambi le colonne.

    Ad esempio: per l’associazione – Film – Attore si crea dunque la seguente

    Progettazione logica:
    Tabelle:

    Film(idfilm, titolo, anno_prod)
    Attori(idattore, nome, cognome)
    Filmattori(idfilm, idattore )

    Relazioni:
    Tabella 1

    Tabella 2

    Relazione

    Tramite
    Film Attori M-N Filmattori

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.